Compagnia dei Somari

Il piccolo Clown

Mercoledi’ 20 Novembre 2019 ore 10.00
DI
  • Klaus Saccardo, Nicolò Saccardo e Natascia Belsito
CON
  • Klaus Saccardo e Nicolò Saccardo
VOCE FUORI CAMPO
  • Soledad Rivas
COSTUMI
  • Giacomo Sega
SCENE
  • Studio Quadrilumi
LUCI
  • Federica Rigon
PRODUZIONE
  • Compagnia dei Somari, ariaTeatro
COPRODUZIONE
  • Realizzato con il sostegno di Fondazione Caritro, Comune di Pergine Valsugana, Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto
durata
  • 50 minuti

Casa. Sai dov’è, quando ci sei
Ma a volte ti ritrovi un po’ lontano da casa,
e puoi aver bisogno di un piccolo aiuto,
per cercare la via di ritorno.

Un piccolo clown si ritrova un giorno lontano dalla propria casa e si affida così alle cure improvvisate di un contadino, poco incline alle relazioni, soprattutto a quelle con i bambini.
I due devono imparare a conoscersi, e a comprendere le esigenze l’uno dell’altro. Le figure del clown e del contadino rappresentano due mondi diametralmente opposti: da un lato quello adulto, concreto, fatto di terra e di ritmi che si ripetono, e dall’altro l’universo bambino di gioco e di scoperta in cui tutto è possibile.
Lo spettacolo vede in scena un padre, attore professionista, con suo figlio, un bambino di sette anni.
In un lavoro senza parole, indagano sulle relazioni di scambio fra due generazioni, annullando la dimensione verticale di processo educativo, a favore di un ascolto reciproco capace di costruire una relazione profonda.
La vitalità del teatro attinge qui ad una relazione pura e significativa come quella tra padre e figlio, e l’abbandono della parola permette al percorso emotivo di irrompere sulla scena, in uno spettacolo curato, delicato e ricco di vita.
La sua visione rimanda alla tenerezza e al divertimento de Il Monello, alle impertinenze di Pinocchio e Geppetto, alle scoperte di Little Nemo.
Presentato nei più importanti festival di settore, è stato giudicato dalla critica uno dei migliori spettacoli di teatro ragazzi del 2018.

La Compagnia dei Somari è una nuova formazione nata in seno all’associazione ariaTeatro, composta da professionisti attivi nell’ambito del teatro e della letteratura dedicata alle nuove generazioni, e che gestisce il Teatro di Pergine e il Teatro di Meano in provincia di Trento. Il teatro viene inteso come un luogo di incontro, di relazioni ed esperienze di vita, prima ancora che come performance. La produzione punta a realizzare spettacoli al contempo godibili e profondi, capaci di indagare su tematiche rilevanti attraverso un linguaggio prevalentemente gestuale.

Età consigliata: dai 3 anni
Ingresso: 5 euro